50 sfumature di grigio, Oscar per il Peggior film dell’anno
50 sfumature di grigio, Oscar per il Peggior film dell’anno

“50 sfumature di grigio” diretto da Sam Taylor-Johnson ai Razzie Awards 2016 conquista l’Oscar per il Peggior film dell’anno (e forse di sempre).

Peggior film, Peggior Attore protagonista (Jamie Dornan), Peggior attrice protagonista (Dakota Johnson), Peggiore coppia cinematografica e Peggior sceneggiatura. Insomma, un film da dimenticare. “Peggior” di così no, poteva andare.

La critica si è abbattuta con una veemenza da record sul film tratto dal libro di EL James.

Un libro che, incomprensibilmente, ha venduto tantissime copie. Le critiche che muovono gli esperti al film sono tante.

Intanto, chi si aspettava un film hard, si è ritrovato davanti a una mielata storia d’amore.

Le scene d’amore passionale e sconvolgente prendono solo quindici minuti di un film che dura più di due ore.

Poco credibili gli attori e niente scene bollenti. Insomma, una noia mortale.

I critici, e soprattutto i voyeur, lamentano che nel film ci sono “più discussioni inutili che erotismo”, che “non si vedono i genitali” e che “nessuno suda, si sforza, perde il controllo o finge di perdere il controllo simulando un orgasmo”.

Il problema vero è che da un libro insulso è difficile farne un capolavoro. Certo, ha venduto molte copie, ma il marketing oggi fa miracoli.

E’ bastato parlare del libro nei posti e nel modo giusto per suscitare curiosità e creare attese.

Attese deluse quando poi si sfogliano pagine piene di nulla. Qualche scena di erotismo volgare e mal descritto.

Qualche trasgressione eccessiva e poco credibile e tanta frase a effetto hanno riempito le poche pagine di uno squallore impareggiabile.

Siamo ben lontani dall’erotismo raffinato e vero che si trova nel capolavoro di Erica Jong che la scrittrice (?) James tenta maldestramente di scimmiottare.

Ma quanto il successo si studia e programma al tavolino solo per fare business, i risultati si vedono con il tempo.

E il tempo ci dice che “50 sfumature di grigio è  un libro così brutto che il “Telegraph” addirittura salva in qualche modo il film perché almeno ”rende guardabile l’illeggibile”.

E su questo, il prestigioso “Telegraph” non ha tutti i torti.

1 comment
  1. le aspettative di chi si aspettava un film pieno di scene erotiche sono state deluse perchè 50 sfumature di grigio non è solo sesso sfrenato ed erotico ma è molto di più. C’è tutta una storia dietro a quello che può sembrare un libro erotico: c’è una storia d’amore, la descrizione psicologica di un personaggio che non è per niente da sottovalutare e sì c’è anche il romanticismo. Certo ognuno ha i propri gusti e le proprie opinioni e c’è chi ha apprezzato il libro prima di tutto e poi anche il film. Fatto sta che molti aspettano con molta ansia l’arrivo di 50 sfumature di nero quindi forse il primo capitolo della trilogia non è stato così schifoso

Comments are closed.

Loading...
Potrebbero interessarti

Uomini e Donne Elga Profili ed Astrid Ceserani grandi assenti nel trono over

Da una settimana sono ormai ricominciate le registrazioni di Uomini e Donne:…

Jovanotti è corsa ai biglietti per il tour

Campione degli ascolti in radio e pienone per le date del tour…