A Padova la Ulss 16 s’inventa l’App 4 Zampe

Eleonora Gitto

A Padova la Ulss s’inventa l’App “4 Zampe“, in pratica all’interno dell’applicazione “SaniTap” dell’Unità locale socio sanitaria è comparsa l’area dedicata agli animali.

Finalmente una notizia veramente bella. Nell’ambito di SaniTap, l’applicazione per smartphone pensata per facilitare l’accesso da parte dei cittadini dell’Ulss 6 Euganea, è stata inserita una sezione che si occupa specificamente di cani smarriti o cuccioli abbandonati.

Il progetto è stato realizzato in collaborazione col Servizio veterinario e con i canili del territorio.

Il servizio è stato presentato venerdì nella sala riunioni di Via Scrovegni. Domenico Scibetta, direttore dell’Ulss 6 Euganea, sottolinea: “La nostra organizzazione si occupa anche di sanità animale, perseguendo obiettivi che vanno dalla gestione di eventuali epidemie di origine animale a quella del contenimento del randagismo e dell’abbandono”.

Prosegue Scibetta: “Bisogna adottare un cane perché due solitudini fanno un’amicizia”.

Con l’applicazione 4 Zampe, gli smarrimenti potranno essere denunciati in tempo reale, e quindi essere visibili in tempo reale. La Ulss ha ricoverato nei canili sanitari nel 2016 ben 1.141 cani, di cui 931 sono stati restituiti ai legittimi proprietari, 368 affidati ai rifugi, 106 a privati, mentre 36 purtroppo sono morti.

Inoltre ci sono 410 cani individuati e restituiti ali proprietari tramite il noto sistema del microchip. Un’iniziativa interessante non c’è che dire.

Next Post

Cloudflare: per un bug, a rischio milioni di password

Cloudflare: per un bug, a rischio milioni di password. Una falla importante nel gigante dell’informatica Usa, ha messo i sistemi a rischio intrusione da parte di hacker e vari. Cloudflare si occupa di ottimizzare la sicurezza di moltissimi siti in tutto il mondo. Dentro il suo codice stava la falla […]
Cloudfare: per un bug, a rischio milioni di password