A Pescara torna il divieto dei botti di Capodanno

Pescara vieta i botti di fine anno per tutelare gli animali domestici

Una decisione che a noi francamente piace: se è giusto festeggiare l’inizio del nuovo anno, non è necessario farlo mettendo a repentaglio la vita degli animali, di quelli randagi che possono ferirsi e di quelli domestici, spaventati a morte dai rumori e dagli scoppi assordanti.

Come lo scorso anno quindi, anche per il Capodanno 2016 il Comune di Pescara vieta i botti: l’uso di petardi sarà proibito dalle 12 di lunedì 21 dicembre fino a giovedì 7 gennaio.

“L’invito – spiega il primo cittadino al quotidiano Il Centro – è quello a una festa gioiosa nel rispetto delle regole, e che soprattutto non metta a rischio la salute di nessuno, tutelando se stessi e gli animali che vivono nelle nostre case”.

Si invitano, inoltre, i proprietari di animali ad attivarsi per adottare tutte le precauzioni per limitare il disagio agli stessi determinato da eventuali scoppi incontrollati.

Il sindaco Francesco Maragno firmerà un’ordinanza che impedirà “ai detentori di materiale pirotecnico, non titolari di licenza, né autorizzati all’attuazione di manifestazioni pirotecniche in luoghi pubblici di effettuare e far effettuare lo scoppio di petardi, mortaretti e artifici similari e di ogni tipo di fuoco pirotecnico” in luoghi pubblici e nei luoghi privati da cui possono essere raggiunte o interessate direttamente aree e spazi pubblici.

La sanzione prevista per chi infrange il divieto è una multa dai 25 ai 500 euro.

Loading...
Potrebbero interessarti

Rocco Siffredi non perde l’ironia neppure in ospedale

Tutti i suoi fans, a vederlo disteso su un letto d’ospedale, si…

Bill Clinton in un bacio appassionato, ma non è Hillary

Lui, ex presidente degli Stati Uniti, è stato legato anche ad uno…