Aborti volontari, nel 2014 il tasso sceso sotto i 100 mila casi

Nonostante in Italia il tasso di natalità sia sempre più basso anno dopo anno, e nonostante i giovani italiani, più per necessità economica che per libera scelta, decidono di posticipare il momento in cui allargare la propria famiglia, mettendo al mondo un figlio, il dato diffuso oggi mostra certamente una nuova consapevolezza dell’importanza della vita, e il suo rispetto, che si dimostra anche preferendo una giusta contraccezione ad un aborto tardivo.

Secondo quanto emerge dalla Relazione sull’attuazione della legge 194/1978 inviata dal Ministero della Salute a Parlamento, in cui vengono presentati i dati definitivi del 2013 e quelli preliminari per il 2014, cala di oltre il 5% in un anno il numero degli aborti in Italia e, per la prima volta, il totale è inferiore ai 100.000. In particolare, sono state notificate dalle Regioni 97.535 Ivg, con un decremento del 5,1% rispetto al dato definitivo del 2013 (105.760 casi), più che dimezzate rispetto alle 234.801 del 1982, anno in cui si è riscontrato il valore più alto in Italia.

Resta costante, e la più bassa a livello internazionale, la percentuale di aborti ripetuti: il 26,8% degli aborti viene effettuato da donne con una precedente esperienza abortiva. Continuano a diminuire i tempi di attesa fra rilascio della certificazione e intervento. Il 90,8% delle interruzioni volontarie viene effettuato nella regione di residenza. Riguardo l’esercizio dell’obiezione di coscienza e l’accesso ai servizi, si conferma quanto già osservato su base regionale e, per la prima volta, per quanto riguarda i carichi di lavoro per ciascun ginecologo non obiettore, anche su base sub-regionale: non emergono criticità nei servizi di interruzione volontaria della gravidanza.

Per quanto riguarda le ragazze non ancora maggiorenni, il tasso di abortività è del 4,1 per mille (nel 2012 era del 4,4) e anche questo è uno dei tassi più bassi in tutto l’Occidente.

Loading...
Potrebbero interessarti

Tumore all’esofago asportato a Torino da un robot senza cicatrici

Siamo lontani anni luce da quello che accadeva anche solo pochi anni…

Allarme ansia da esame per milioni di studenti, ecco i consigli dell’esperta

Mancano sempre meno giorni ai temutissimi esami ed ecco che, per milioni…