Foto hot giovani donne e minorenni condannato fotografo

Redazione

L’accusa molto grave quella di adescare donne giovani proponendo scatti hot per possibili provini televisivi o per un possibile futuro nel mondo della moda, il tutto a carico di un fotografo titolare di un’agenzia.

“La sentenza, sicuramente innovativa per le pene accessorie che sono state disposte, segna la condanna della cultura misogena che mistifica l’emancipazione delle adolescenti con la loro riduzione ad un mero oggetto sessuale”. Sono state queste le parole espresse dagli avvocati Rossella Benedetti e Maria Teresa Manente di Differenza Donna in riferimento al caso del fotografo 51enne denunciato per adescamento di minorenni, pornografia minorile, atti sessuali e possesso di materiale pedopornografico.

Il fotografo 51enne di nome Furio Fusco è stato condannato dal gup Monica Ciancio a ben undici anni e sei mesi di reclusione, 50mila euro di multa e un risarcimento alle tre persone offese di circa 3000 euro ciascuna, con una provvisionale di complessivi 9mila euro. L’uomo nello specifico adescava giovani donne, talvolta anche minorenni, inducendo quest’ultime a farsi fotografare o nude o comunque in pose osé con la promessa di avere un brillante futuro nel mondo della televisione e della moda.

Ma non finisce qui, infatti alcune delle ragazze in questione hanno anche testimoniato di aver subito, nel corso delle sedute fotografiche, atti sessuali contro la propria volontà come ad esempio palpeggiamenti.

Next Post

Janis Joplin al cinema a 45 anni dalla sua morte

Era il 4 ottobre del 1970 quando, la celebre cantante statunitense Janis Joplin venne trovata priva di vita all’interno della stanza di un motel di Los Angeles a Hollywood e, secondo quanto trapelato dall’autopsia a causare la morte dell’artista sarebbe stata una overdose di eroina. Ed ecco che a distanza […]