Agnese Renzi, l’insegnante precaria bacchetta il marito
Agnese Renzi, l'insegnante precaria bacchetta il marito

Agnese Renzi, insegnate precaria in fila insieme con altri colleghi, bacchetta il Governo e, quindi il marito esordendo infastidita: “Spero che questo rito penoso finisca. E’ umiliante. Sembra che chiediamo l’elemosina, invece siamo professionisti”.

Agnese Landini, moglie del Premier Renzi nonché insegnante di Lettere e Latino, è stata costretta a una fila infinita in un liceo di Scandicci (Firenze) in attesa dell’assegnazione delle cattedre annuali.

Ovviamente la situazione non è piaciuta alla Lady che sogna da sempre un incarico che la faccia stare in classe dal primo giorno.

Le parole esatte della signora Renzi, come riporta l’Ansa, sono state: “Mi piacerebbe almeno una volta entrare il primo giorno di scuola con gli studenti in classe: non l’ho mai fatto. Deve essere bello accogliere gli studenti in classe”.

Agnese Landini, al pari di tanti altri insegnanti, è in attesa di una destinazione insieme a molti altri insegnanti precari per l’assegnazione delle cattedre.

Dopo ben sette ore di fila la first lady ha saputo la sua destinazione: Pontassieve.

Si tratta di una sede che la signora conosce bene perché vi ha già insegnato lo scorso anno.

E’ la stessa dove suo marito Matteo Renzi ha eletto residenza. Il commento della professoressa è stato: “Sono contenta. È la prima volta che per due anni di fila mi assegnano alla stessa scuola”.

Poi Agnese confessa che ha “chiesto il part-time”, non solo per fare la moglie del Premier, ma anche “per fare la mamma, tutte le mamme sanno cosa vuol dire”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Con agosto arriva anche Acheronte e il suo caldo infernale

Il ricorrere a nomi mitologici forse serve a rendere meglio l’idea dell’”inferno”…

Sicilia, Francantonio Genovese lascia Pd per passare a Forza Italia

Dopo un anno tra carcere e arresti domiciliari, l’ex segretario Pd siciliano…