Al Brennero più controlli per i migranti

Eleonora Gitto

Su richiesta della Germania, l’Italia ha deciso più controlli al Brennero per i migranti.

Il tutto nel rispetto degli accordi di Shengen, analogamente a quanto avvenne in occasione del G7.

Nel frattempo Frank Walter Steinmeier, Ministro degli Esteri tedesco, in un intervento odierno nella capitale Berlino, ha parlato di un’iniziativa congiunta fra Germania, Italia e Francia finalizzata a una più giusta distribuzione dei migranti all’interno Ue. Era ora.

Tutto ciò a fronte della presa di posizione aperturista della stessa Angela Merkel nei giorni scorsi, la quale aveva parlato di una maggiore attenzione alle problematiche italiane conseguenti al fenomeno immigrazione.

La Provincia di Bolzano intanto si è espressa dicendo che i controlli al Brennero non costituiranno una sospensione degli accordi di Shengen, ma solo un’intensificazione dei controlli già esistenti.

La qual cosa, essendo un poco ambigua, non si capisce bene.

E tra l’altro, essendo una questione di competenza dello Stato italiano, non si capisce bene nemmeno a che titolo intervenga la Provincia di Bolzano, in questo caso per bocca del proprio Presidente Arno Kompatscher.

Ma è questione delicata, e ognuno, com’è giusto che sia, cerca di tirare acqua al proprio mulino. Staremo a vedere.

Next Post

La Corte UE boccia il contributo per permesso di soggiorno

La Corte UE boccia il contributo per il permesso di soggiorno. Le normative italiane impongono ai cittadini extracomunitari di versare un contributo compreso fra 80 e 200 euro per soggiornare all’interno del Paese. Questo vale sia per il primo rilascio sia per l’eventuale rinnovo. Per i giudici della Corte il contributo […]