Apre il parco a tema che ripropone l’incidente della principessa Diana
Apre il parco a tema che ripropone incidente della principessa Diana

Il parco a tema dove è possibile ripercorrere l’incidente mortale della principessa Diana è stato ufficialmente aperto e il costo sarà di circa 25 euro a persona.

Un giro in un parco a tema che permette alle persone di sperimentare l’incidente che ha ucciso Diana, la principessa del Galles, costerà 20 sterline a persona.

Le persone saranno anche coinvolte in una sorta di voto, se pensano che la famiglia reale sia stata coinvolta nella collisione della principessa.

L’attrazione fa parte di un nuovo parco che celebra la rivista americana National Enquirer e apre a Pigeon Forge, nel Tennessee, come riporta il Mirror .

Il creatore Robin Turner ha dichiarato:

È un modello computerizzato 3D, che ripropone Parigi. È proiettato e tu vedi gli edifici e le strade. Mostra il percorso mentre Diana lasciava l’hotel Ritz, e i paparazzi la inseguivano, poi il bagliore di un lampo che si pensa abbia accecato l’autista che ha sbandato“.

Turner ha dichiarato al sito Web Daily Beast : “Vogliamo chiarire che non c’è presenza di sangue, niente di tutto ciò. Si vede l’incidente d’auto attraverso l’animazione al computer“.

L’attrazione proporrà alle persone le varie teorie cospirative che circondano l’incidente.

Turner ha riferito:

Le persone saranno interrogate su ciò che possano pensare sia stata la causa della sua morte e chi ci fosse dietro. Facciamo domande del tipo “Pensi che la famiglia reale sia coinvolta?” “Pensi che Diana fosse incinta?” Tutto ciò che facciamo è porre domande e capire quale sia l’opinione dei partecipanti“.

Turner ha aggiunto: “Sicuramente non è di pessimo gusto, viene mostrato solo il percorso di ciò che è accaduto. Per le persone poi che non sono mai state a Parigi, è un’occasione per mostrare la topografia della città, la distanza, il tunnel ecc.“.

La principessa, 36 anni, è morta insieme a Fayed, 42 anni, sul sedile posteriore di una Mercedes Benz S280 guidata da Henri Paul il 31 agosto 1997.

Gli investigatori hanno detto che il veicolo si è schiantato a circa 65 miglia all’ora contro un pilastro di cemento nel tunnel di Pont de l’Alma a Parigi. Anche Paul, 41 anni, è morto.

Potrebbero interessarti

Un bagno pubblico scatena incredibili polemiche tra i cittadini

Un bagno pubblico ha scatenato numerose polemiche per il suo design alquanto…

Elefante, è sua la gravidanza più lunga

Tra gli esseri umani la gestazione, come risaputo, dura 9 mesi e…