Arabia Saudita, le donne potranno viaggiare senza uomini

Per noi occidentali si tratta di un diritto per cui abbiamo anche dimenticato di aver combattuto per ottenerlo, ma in realtà in Arabia Saudita questo è un passo storico nella lotta per l’emancipazione di tutte le donne: il governo ha deciso che le donne potranno ottenere un passaporto e viaggiare all’estero senza l’autorizzazione di un tutore o un accompagnatore di sesso maschile.

L’emittente in lingua inglese Arab News Daily ha annunciato che lo stesso Re Salman Bin Abdulaziz avrebbe approvato i cambiamenti, che comprendono il diritto, per le donne di oltre 21 anni di età di ottenere un passaporto.

La decisione di cambiare la legge è stata presa dopo le pressioni internazionali dovute a diversi casi di giovani donne saudite che hanno lasciato di nascosto il paese per cercare asilo politico all’estero e che hanno condotto strenue battaglie.

Anche se noi non ne eravamo neppure a conoscenza, le donne potevano finora spostarsi solo dietro consenso dell’uomo: l’approvazione necessaria arrivava dal marito o dal padre, ma non sono mancati i casi in cui i figli maschi hanno dato il consenso alle proprie madri.

Del resto, anche per sposarsi, ad esempio, le saudite hanno bisogno del permesso del ‘guardiano’, che serve spesso anche per poter lavorare o iscriversi all’università anche se non c’è nessuna legge che lo preveda.

foto@Pexels

Next Post

Delfini si possono drogare “usando” il pesce palla

La droga è considerata tradizionalmente una dipendenza prettamente umana: del resto viene difficile immaginare gli animali che commerciano in metanfetamine o che si iniettano eroina. Eppure ci sono alcuni animali che, una volta sperimentata quella che su di loro ha l’effetto di una droga, non riescono a farne a meno. […]