Arcetri, una mostra sulla storia della specola

Eleonora Gitto

Arcetri, una mostra sulla storia della specola, con disamine su temi di astronomia e di fisica.

Mercoledì 21 dicembre è stata inaugurata la mostra intitolata Astronomia e fisica a Firenze, dalla Specola ad Arcetri.

Erano presenti il Rettore dell’università di Firenze, Luigi Dei; il Presidente del Museo di Storia Naturale, Guido Chelazzi; il Direttore dell’Osservatorio astrofisico di Arcetri, Filippo Mannucci; il Direttore del Dipartimento di Fisica e Astronomia, Alessandro Marconi.

L’esposizione avrà luogo fino al prossimo 19 marzo, ed è ospitata proprio nella Specola di Arcetri.

Tutto iniziò nel 1775, quando fu creato l’Imperiale e Reale Museo di Fisica e Storia Naturale, sotto l’egida del Granduca Pietro Leopoldo di Lorena.

Sostanzialmente fu il primo esempio di museo scientifico aperto a tutti.

Qui furono raccolti reperti naturalistici, strumenti scientifici, soprattutto legati alla fisica, e strumenti più legati alle scienze astronomiche, come astrolabi, bussole, orologi solari.

Alcuni di questi oggetti preziosi erano appartenuti addirittura a Galileo Galilei.

Sono visitabili tre sezioni: la tribuna di Galileo, un tempio laico dell’ottocento dedicato al grandissimo scienziato; poi il corridoio espositivo e il Torrino.

L’iniziativa è a cura dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, dell’Archivio Storico del Comune di Firenze, dell’Istituto Nazionale di Ottica, della Biblioteca di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell’Università di Firenze.

Next Post

Roma, incredibile: niente concertone di fine anno

A Roma incredibilmente niente concertone di fine anno. Salta il tradizionale concertone di capodanno a Roma. E le ragioni possono essere intuibili viste le ultime vicende romane. Si sta disperatamente cercando una soluzione alternativa ma, come il solito, nella città regnano confusione e disorganizzazione. Non sapendo che dire, l’amministrazione Raggi […]
Roma, incredibile: niente concertone di fine anno