Asti, marocchino uccide la moglie credendola infedele

Un nuovo dramma della gelosia, un’ennesima efferata violenza contro una donna senza colpe che non ha avuto la forza di difendersi, di sfuggire all’orco che aveva sposato.

Il delitto è avvenuto intorno alle 12 di ieri in un condominio di via Novello, una traversa di via Torchio, ad Asti: un marocchino di 40 anni ha ucciso a coltellate la moglie, un’italiana di 47, Anna Carlucci.

A dare l’allarme la vicina di casa che dopo aver sentito le urla, che ha chiamato i carabinieri: inutili i soccorsi, la donna era già morta.

L’uomo ha messo in atto il folle piano dopo aver accompagnato il loro figlioletto di 11 anni a scuola: secondo le prime ricostruzioni, l’uomo  disoccupato da 4 anni, era spesso in casa mentre la moglie lavorava come badante di persone disabili, ed era finito col convincersi che la donna lo tradisse.

I militari del colonnello Fabio Federici accorsi sul posto hanno dovuto sfondare la porta prima di poter arrestare l’uxoricida con le mani ancora insanguinate: l’uomo è stato immediatamente condotto in caserma per l’interrogatorio ed il fermo.

Loading...
Potrebbero interessarti

Bufera sulla Cisl, maxi stipendi da 300 mila euro

Mentre i lavoratori italiani stentano ad arrivare a fine mese e si…

Codice della Strada, ecco i nuovi cambiamenti in arrivo

Nonostante la stragrande maggioranza degli italiani che hanno più di 18 anni…