Bagnasco insiste contro le unioni civili

Eleonora Gitto

Il Cardinal Bagnasco insiste conto le unioni civili e dice che sono contro la logica.

In sostanza le unioni civili non possono essere omologate alla famiglia perché sono realtà diverse.

Meno male che c’è la posizione ufficiale del Ministro delle infrastrutture Graziano Del Rio, il quale ha dichiarato che una legge sulle unioni civili va fatta.

Secondo Del Rio è un tema importante che comunque non potrà intaccare l’importanza del matrimonio come regolato dalla Costituzione. Sulla stessa linea la senatrice Pd Monica Cirinnà.

Il problema vero è che la Chiesa, tramite suoi rappresentanti ufficiali, nel 2015 a.d. ancora pone veti e lancia strali sulle capacità di autoregolarsi di un governo laico, indipendentemente da quello che ne pensa la religione.

Se nel terzo millennio la civiltà giuridica italiana ancora non è arrivata al punto di capire che esistono le coppie di fatto che comunque vanno tutelate e protette, vantando dei sacrosanti diritti come in altre moderne democrazie occidentali, vuol dire che le influenze religiose continuano a far sentire il loro peso.

Tutto questo, ovviamente a discapito del buon senso, della razionalità e della coscienza che dopo duemila anni le cose cambiano.

Si tratta solo di prenderne atto con coscienza e coscienziosità, per l’appunto.

Next Post

Tsipras, a Syriza serve un mandato di 4 anni

Secondo il leader greco Alexis Tsipras l’obiettivo del governo è un chiaro mandato popolare per 4 anni. Questo risultato dovrà essere possibile già dalle prossime elezioni anticipate che potrebbero esserci il 20 settembre. Tsipras ha anche escluso la possibilità di una collaborazione post-elettorale con le forze del vecchio sistema politico. […]
Tsipras, a Syriza serve un mandato di 4 anni