Bari, donna muore per setticemia dopo ben 4 interventi

Un altro caso di malasanità purtroppo, stavolta accaduto nel sud Italia, precisamente a Bari, dove una donna di 61 anni, dopo un lungo calvario ospedaliero, ha perso la vita nientemeno che per setticemia.

La donna, originaria di Mola di Bari, ha difatti subito quattro ricoveri, nell’ordine presso il San Paolo, la Mater Dei (qui ad agosto era stata sottoposta a un primo intervento di sostituzione di una valvola mitralica), l’ospedale di Monopoli e il Policlinico: alla fine la sessantunenne è morta per setticemia al Policlinico lo scorso 16 novembre.

Il pm della Procura di Bari, Grazia Errede, ha aperto un’inchiesta sulla morte della donna: il magistrato ha disposto l’autopsia sul corpo della donna e per cooperazione in omicidio colposo, sono iscritti nel registro deli indagati della procura barese 24 medici di quattro ospedali.

I figli della signora, assistiti dall’avvocato Ascanio Amenduni, hanno presentato un esposto, da cui è partita l’inchiesta che ha predisposto anche il sequestro di tutte le cartelle cliniche.

I medici legali dovranno accertare le esatte cause del decesso e la eventuale correlazione fra l’infezione che avrebbe ucciso la donna e gli interventi chirurgici ai quali era stata sottoposta nei mesi precedenti.

Next Post

Modena, parto record con la nascita di quattro gemelline

Purtroppo l’Italia si trova, anno dopo anno, ad affrontare il problema sempre più pressante della cosiddetta “crescita zero”. I giovani italiani, complice la crisi, scelgono di mettere su famiglia e dare alla luce figli sempre più tardi, ed anzi spesso preferiscono non averne affatto, con un calo costante della natalità […]