Belen Rodriguez, nuovo scandalo per il cachet esorbitante come madrina

Di una cosa siamo certi: Belen Rodriguez è bellissima e chiacchieratissima, ma soprattutto attira scandali e polemiche come una calamita.

Pochi giorni fa è stata accusata di essere una diva talmente capricciosa da non rispettare neppure i divieti impostigli in aereo, costringendo quindi il pilota che l’accompagnava da Ibiza in Grecia ad un atterraggio d’emergenza a Lamezia Terme.

La compagnia aerea ha poi dato ragione alla showgirl e al suo fidanzato, definendo “azzardata” la scelta del pilota di deviare la rotta, ma tanto è bastato per farle piovere addosso un mare di critiche social.

Ed oggi l’argentina è stata investita da una nuova polemica: per presenziare come madrina al Festival del Peperoncino che si terrà in Calabria dal 6 al 10 settembre, Belen riceverà un cachet di ben 30 mila euro.

Addirittura secondo il Codacons, l’associazione che difende i diritti dei consumatori per garantirsi la presenza di Belen a questo evento sarebbero stati stanziati 60mila euro, una cifra che viene considerata eccessiva e inadeguata anche perché in parte proveniente da fondi pubblici.

Cifra poi ridimensionata con un comunicato dagli organizzatori, ma che comunque rimane molto alta.

“Queste somme potrebbero essere destinate ad altri fini. È un vero e proprio insulto alla miseria, abbiamo ritenuto doveroso chiedere all’Ufficio di Procura e all’Anac di verificare come vengono gestiti i fondi pubblici in Calabria”, ha detto il vicepresidente nazionale Francesco Di Lieto.

Il governatore della Calabria Mario Oliverio ha scelto di replicare agli attacchi sottolineando che ogni aspetto del prestigioso festival è stato interamente curato dall’Accademia del Peperoncino: “Basta con le strumentalizzazioni. La Regione non ha dato contributi specifici per finanziare la partecipazione di showgirls al Festival del Peperoncino”.

La notizia, come prevedibile, ha indignato e scosso l’opinione pubblica e il popolo del web, che non ha certo usato parole di lodi commentando questa decisione.

Next Post

L’Italia invecchia, nel Paese ci sono 12 milioni di anziani non autosufficienti

In Italia ci sono circa 12 milioni di anziani non autosufficienti, a fronte di una popolazione di 60 milioni di persone. Un grande problema. Nel Belpaese il 21,4 per cento della popolazione ha più di 65 anni. La media europea è del 18,5. L’invecchiamento, del resto, non si ferma: nel […]
L’Italia invecchia, nel Paese ci sono 12 milioni di anziani non autosufficienti