Bin Laden le ultime parole paura di essere spiato

Redazione

L’ex leader di Al Qaeda aveva paura delle microspie, la paura principale di Bin Laden erano infatti le cosiddette “cimici”.

Le microspie erano il cruccio di Bin Laden, l’ex leader di Al Qaeda aveva paura persino che fossero state messe sulla moglie, come rivela lui stesso in una lettera del 2010 che la Cia ha ritenuto di declassificare e che oggi viene resa pubblica.

Prima che Um Hamza arrivi qui e’ indispensabile che ella si lasci tutto dietro, compresi libri, vestiti, qualsiasi cosa abbia posseduto in Iran”, queste le parole di Bin Laden nella sua missiva, segno tangibile delle sue paure.

Alcune microspie, sono cosi’ piccole che potrebbero essere inserite in una siringa ed e’ possibile infilarle in una delle cose che si portano con se’”, proseguiva Bin Laden nella missiva, in questo modo il capo di Al Qaeda continuava a dare ordini e indicazioni a tutti i collaboratori dell’organizzazione.

Secondo la Cia inoltre, molti dei collaboratori erano leggermente interdetti dopo aver letto le sue affermazioni e chiedevano, rispondendo alle sue missive: “Come possiamo comunicare con i fratelli in Algeria, Iraq, Yemen e Somalia?

Next Post

Brindisi, parroco arrestato per violenza sessuale su minore

Storie che purtroppo sempre più spesso si sentono, che riescono ad uscire allo scoperto dopo anni in cui sono state celate per rabbia o vergogna, e che dovrebbero essere punite più duramente, dalla Chiesa stessa ma anche dallo stato. La squallida vicenda stavolta viene da Brindisi, ed è stata resa […]