Brad Pitt biondo platino per esigenze di set

Che sia e resti uno dei sex symbol più belli ed ammirati al mondo nessuno lo mette in dubbio, eppure fa certamente impressione guardarlo tinto di biondo platino, a sembrare un Ken anni ‘70 in carne ed ossa.

Brad Pitt si fa biondo platino per il nuovo film “War Machine”, con tanto di riga a lato e look ingessato, in linea con i toni della pellicola, una commedia satirica sulla guerra in Afghanistan, attesa nelle sale nel 2016.

La pellicola infatti racconta la storia di Stanley McChrystal, generale dell’esercito americano soprannominato Rockstar, la cui reputazione viene descritta come letale e impeccabile. Nel 2010, durante la guerra in Afghanistan, Micheal Hastings lo aveva  incontrato e aveva scritto un ritratto per Rolling Stone: l’articolo rivelò al mondo intero gli approcci radicali di McChrystal e causò il licenziamento del generale.

Attenzione però: War Machine non sarà un film bellico, bensì una commedia satirica che promette provocazioni e riflessioni.

C’è da aggiungere comunque che l’attore non è certo nuovo alle trasformazioni di scena: il cambiamento più estremo è stato sicuramente quello per il film Il curioso caso di Benjamin Button, che lo ha costretto a lunghe sessioni di trucco e preparazione ma lo stesso era avvenuto anche per pellicole quali Intervista col Vampiro oppure in alcune scene del film Kalifornia.

Loading...
Potrebbero interessarti

Monica Bellucci, l’amore è il filo conduttore della vita

Difficile credere che un uomo possa desiderare donna più bella e sensuale…

Selvaggia Lucarelli chiusa in aereo ma assieme a Rocco Siffredi

Dobbiamo riconoscerle una certa autoironia e un modo sveglio e spigliato di…