Brindisi, 4 ragazze in coma etilico dopo una festa in spiaggia

Dovremo insegnare ai nostri giovani un modo più sano di divertirsi: possiamo chiudere discoteche, fare leggi sempre più severe contro alcol e droga, ma se non insegniamo ai nostri giovani che divertirsi non vuol dire perdere coscienza del proprio sé, saremmo costretti a raccontare ancora di queste tremende storie.

Quattro ragazzine dai 14 ai 16 anni sono state soccorse su una spiaggia di Specchiolla e ricoverate in ospedale: le ragazzine sono finite in coma etilico dopo una notte in spiaggia, per festeggiare la Notte di San Lorenzo.

Tre minorenni sono stati trattenuti a lungo in ospedale prima d’essere riaffidati alle famiglie nella tarda mattinata, mentre uno di loro, le cui condizioni sono più gravi ma non è in pericolo di vita, è ancora ricoverato nella struttura sanitaria del capoluogo pugliese.

La vicenda è stata segnalata alla procura dei minori di Lecce: le ragazze potrebbero essere positive anche a sostanze stupefacenti. Sul caso indagano  i carabinieri della compagni di San Vito dei Normanni, che hanno convocato in caserma gli altri ragazzini che avevano preso parte alla festa, per tentare di capire chi avesse portato l’alcol e se nella festa improvvisata sulla spiaggia fosse circolata appunto anche droga.

Next Post

Nubifragio a Palermo, strade allagate, danni e feriti

Se, come si affannano a ripetere gli esperti, questa è una della estati più calde degli ultimi decenni, è altrettanto vero che è una delle più bizzarre: mentre alcune zone sono flagellate da afa e temperature al di sopra dei 40 gradi, ai limiti dell’umana sopportazione, altre sono flagellate da […]