Carlo Verdone ospite dell’Università D’Annunzio di Chieti

“Accolgo con felicità questo premio perché, in fondo, non è proprio il mio lavoro quello dello scrittore. La casa sopra i portici , “non l’ho scritto per fare soldi ma per atto di amore e dolore d’aver perso la mia casa, quella dove ho visto vivere mia madre e mio padre, dove ho visto passare i più grandi personaggi, le nascite e le morti. È un libro vero, sincero”. Sono state queste le parole dichiarate ieri, 23 maggio 2015, dal celebre regista, attore e sceneggiatore italiano Carlo Gregorio Verdone semplicemente conosciuto dal pubblico come Carlo Verdone.

L’amatissimo artista italiano, vincitore del Premio “Città di Penne” per gli Scrittori dal Cinema. è stato ospite ieri dell’Università D’Annunzio di Chieti dove ha incantato, con l sua bravura e la sua simpatia, tutti gli studenti presenti. A presentare Carlo Verdone è stato il celebre sceneggiatore e produttore cinematografico italiano Enrico Vanzina insieme a Antonio Sorella e Carmine Di Ilio, rispettivamente direttore del dipartimento Disputer Liborio Stuppia e il rettore.

L’artista ha proseguito il suo discorso affermando “Io ho ancora voglia di guardare e raccontare, ma questi tempi sono duri perché è un periodo senza filo di etica e di moralità. La qualità della nostra vita è mediocre perché stiamo perdendo la memoria storia” e ha concluso affermando che “se dopo 38 anni sono qui, non è stata fortuna ma è per il mio modo di vivere, mai da protagonista”.

 

Loading...
Potrebbero interessarti

Isola dei famosi: Pamela Prati concorrente sfiderà le sue paure

L’Isola dei famosi a breve comincerà e già si sanno alcuni nomi…

Beautiful trame tv dal 6 al 12 maggio 2017: Quinn al comando della Forrester

Le trame di Beautiful si fanno sempre più intriganti e la storia…