Carolina Kostner sul caso Schwarzer: “Non sapevo nulla, potrei lasciare il pattinaggio”

Carolina Kostner in una lunga intervista a “Il Fatto Quotidiano” ha espresso tutta la sua amarezza e la sua rabbia per il caso Schwarzer, accusata di aver coperto e aiutato il fidanzato risultato positivo al doping. La pattinatrice rischia fino a 4 anni e 3 mesi di squalifica per favoreggiamento ed omessa denuncia. Le versioni della Kostner e di Schwarzer sono differenti, ma lei si proclama totalmente innocente e ritiene infamanti le accuse di doping.

“Non ho mai aiutato Alex a doparsi– si sfoga la Kostner- e non l’ho coperto per il suo bene. Anzi, proprio per il suo bene avrei convinto Alex a confessare se avessi saputo che si dopava. Ma non sapevo nulla fino a quando il test non è risultato positivo”. E’ talmente forte l’amarezza della pattinatrice che confessa di voler appendere i pattini al chiodo: “Queste accuse sono insopportabili, non mi sono mai dopata eppure rischio una squalifica maggiore rispetto a chi si dopa. Potrei anche decidere di lasciare le gare. Tutto quello che ho vinto l’ho ottenuto grazie ai miei sacrifici”.

La Kostner rivela che quando veniva scoperto qualche atleta dopato, lei e la sua famiglia erano durissimi. Stranamente invece Schwarzer se ne stava sempre in silenzio. La sentenza del Tribunale antidoping arriverà a gennaio. “Le medaglie le ho vinte anche per l’Italia, ma ora potrei decidere di pattinare solo per me stessa, portando opere e spettacoli in tutto il mondo”– chiude amaramente la Kostner.

Loading...
Potrebbero interessarti

Listeriosi uccide più di 180 persone in Sudafrica

In questi ultimi tempi se ne sta parlando molto, la listeriosi, basata sul…

Il Garante della Privacy a tutela del web a prova di bambino

Nell’era del web 2.0, ci si avvicina sempre più precocemente al mondo…