Cina, abolita definitivamente la legge sul figlio unico

Redazione

L’Assemblea Nazionale del popolo cinese ha adottato oggi la legge che consente alle coppie di avere due figli; un cambiamento storico per il colosso asiatico, che dopo trentacinque anni ha abolito l’obbligo, contestatissimo, del figlio unico.

L’approvazione di tale legge era attesa da due mesi: lo scorso 29 ottobre il Partito Comunista Cinese aveva proposto l’emendamento, che oggi è stato accolto dal governo cinese. Già nel 2013 c’era stato un allentamento di tale severa legge, aumentando il numero di “casi eccezionali” in cui la regola poteva essere violata.

Tuttavia, per tutti questi anni, ci sono state tantissime conseguenze, soprattutto a livello sociale, della legge del figlio unico: prima fra tutte, il numero incalcolabile di aborti che le donne cinesi hanno dovuto affrontare per evitare di pagare le esorbitanti sanzioni previste per chi mettesse al mondo più di un bambino; inoltre, gli esperti avevano già osservato da tempo che la popolazione era, contrariamente alle aspettative, in forte diminuzione, mentre l’invecchiamento demografico procedeva velocemente.

L’emittente Nuova Cina, che oggi ha diffuso questa importante novità, aveva annunciato ad ottobre che il governo cinese “applicherà pienamente una politica che consentirà alle coppie di avere due figli in risposta all’invecchiamento della popolazione”; dopo due mesi assistiamo a quella che può definirsi una svolta storica.

Next Post

Vaccinazioni sicure anche per i bambini a rischio

I vaccini sono sicuri e non provocano problemi neppure nei bambini con patologie e malattie croniche Molti, troppi genitori, fuorviati dalle cattive o parziali informazioni che circolano, scelgono di non vaccinare i propri figli, esponendoli, assieme ai loro coetanei, a rischi sempre più gravi, ed a infezioni sempre più violente. […]