Claudia Gerini dichiara guerra ai paparazzi

Purtroppo essere un personaggio noto ha anche i suoi svantaggi: porta notorietà e sovente lauti guadagni, certo, ma anche ben poco libertà e privacy, arrivando ad essere seguiti dai fotografi anche nei momenti più intimi e privati.

Senza contare gossip e illazioni: sui giornali possono comparire notizie di ogni genere, anche assolutamente prive di fondamento, ma ben poco si può fare per evitare che si diffondano a macchia d’olio e in molti vi prestino persino fede.

Lo sa bene Claudia Gerini, che nelle scorse ore è stata “accusata” dal settimanale “Chi” di essere addirittura lesbica e di tradire il suo compagno con Alessia Barela, sua collega e carissima amica fin dai tempi in cui entrambe facevano parte del cast del programma televisivo Non è la Rai.

La goccia questa che ha fatto traboccare il vaso, per cui attraverso una nota stampa l’attrice ha dichiarato guerra ai paparazzi e alle falsità sulla sua vita privata, dopo tre mesi di silenziosa sopportazione.

“Gli avvenimenti che riguardano in generale gli ultimi tre mesi della mia vita ed in particolare questi giorni  mi spingono ad uscire dalla mia abituale riservatezza ed esternare il mio pensiero ed il mio stato d’animo. Ho accettato finora senza lamentarmi le ‘invasioni’ della mia privacy, perché in qualche modo fanno parte del ‘gioco dei ruoli’, anche se è difficile. Ma da tre mesi a questa parte sono stata particolarmente oggetto di continui appostamenti e pedinamenti di paparazzi con conseguenti foto rubate, commenti sulla mia vita privata, illazioni, giudizi. Non ho fiatato. Ma adesso il limite è stato superato. Essere un personaggio noto non significa dover essere aggrediti in maniera volgare e gratuita”, ha dichiarato.

“Non posso accettare che un pomeriggio trascorso con un’amica storica venga trasformato nello spunto per attribuirmi un presunto orientamento omosessuale (che tra l’altro non mi appartiene), o vari tradimenti e ora addirittura un ‘nuovo amore con una donna’. Queste illazioni rappresentano l’ultima ingiusta aggressione alla mia persona e alla mia sfera privata e familiare, che non accetto e non posso accettare, né per me, per la mia reputazione, per la mia persona, per la mia vita, e nè soprattutto per la serenità delle mie figlie, che intendo difendere e tutelare anche con un supporto legale se necessario”, ha concluso.

Loading...
Potrebbero interessarti

Desirée Popper, anche lei protagonista di un video hot

Nelle ultime settimane, durante il trono classico di Uomini e Donne, si…

Addio a Mireille Darc, compagna e musa di Alain Delon

Un altro lutto interessa il mondo del cinema, ed in particolare quello…