Coldiretti, addio alle oliere: nei ristoranti sarà obbligatorio il tappo anti-rabocco

Redazione

Addio alle vecchie oliere nei ristoranti, lo rende noto la Coldiretti. Il provvedimento è stato preso per tutelare l’olio extra vergine di oliva italiano. Molto spesso infatti alcuni ristoratori furbetti allungavano l’olio o ne proponevano uno straniero, spacciandolo per olio italiano. Negli primi sette mesi del 2014 infatti è aumentato del 45% l’importazione di oli stranieri, che evidentemente costano meno rispetto all’olio extra vergine di oliva italiano.

L’olio di oliva sui tavoli dovrà quindi stare in un apposito contenitore con tanto di etichetta, che ne indichi la provenienza, e dovrà essere dotato di un tappo anti-rabbocco. In questo modo si eviteranno “furbate”. La legge sarà molto severa, sono infatti previste multe che vanno dai 1.000 agli 8.000 euro per i trasgressori.

La produzione nazionale nell’ultimo anno è crollata del 35%, quindi questa legge serve anche per tutelare il “made in Italy”. Oltre a questo c’è un altro dato preoccupante: l’Italia è il primo paese importatore di oli, che spesso vengono mescolati con l’olio nostrano. L’olio extra vergine di oliva invece è uno dei vanti del nostro paese, ma se viene sostituito o annacquato da altri tipi di olio rischia di perdere la sua autenticità, oltre che la qualità. La Coldiretti invita anche a controllare con molta attenzione l’etichetta degli oli comprati al supermercato, spacciati spesso come italiani ma che invece nella maggior parte dei casi sono taroccati.

 

 

Next Post

Cher, tour annullato perché malata: "Perdonatemi, sono devastata"

Cher è stata costretta ad annullare il suo tour di 22 concerti perché gravemente malata. Il “Dressed to kill Tour” sarebbe dovuto iniziare il nuovo anno, tant’è che erano già stati venduti i biglietti per le 22 date. Dopo questo tour Cher si sarebbe presa un periodo di pausa per […]