Conflitto d’interessi diventa priorità al Senato
Conflitto interessi diventa priorita al Senato

Il Ministro Maria Elena Boschi è intervenuta in merito alla legge sul Conflitto d’interessi, puntando anche il dito sulla minoranza Pd.

Bisognava svegliarsi prima, sembra sottolineare la Boschi, d’altronde le parole sono eloquenti: “Se alcuni dei nostri ex leader o ex premier avessero messo la stessa tenacia che hanno messo negli ultimi tempi sui dettagli della nuova legge elettorale, per abolire il Porcellum o per avere finalmente una legge sul conflitto di interessi ci saremmo risparmiati molte fatiche”.

Questo stralcio di intervista al Corriere Della Sera, fa capire il pensiero del Ministro Maria Elena Boschi, adesso il discorso è di come sarà elaborato il tema del conflitto d’interessi dal governo Renzi, insomma conflitto d’interessi si, ma che possa essere equo per tutti e non ad personam.

Intanto il Ministro Boschi conferma che si procederà a richiedere la calendarizzazione per discuterne in aula, entro il prossimo giugno, insomma non ci si è mossi a suo tempo, si cercherà di recuperare il terreno perduto in passato.

Loading...
Potrebbero interessarti

Mafia Capitale, floridissimo sodalizio tra boss e politici

Si sa che più si scava nel torbido e più si annega…

Salvini e Maroni, la giunta lombarda non è a rischio

La politica si è subito scatenata alla notizia trapelata nelle scorse ore:…