Consulta, ancora una fumata nera. Chiti: “è una mortificazione”

Redazione

Ancora una volta non sono stati eletti i tre giudici della Consulta.

Si tratta della trentunesima votazione ma non si è ancora raggiunto il quorum dei 571 voti necessari per l’elezione; ecco i numeri di oggi: per Franco Modugno ci sono stati 107 votanti, per Piepoli 25, per Sisto 19, per Daniele Martucci 13, per Barbera 12 e per Caliendo 8.

Tuttavia non è stato ancora preso un accordo poiché ci sono state 442 schede bianche e 51 schede nulle. Inoltre ci sono stati 31 voti dispersi che hanno contribuito alla mancata elezione dei tre giudici costituzionali;

Un risultato definitivo è atteso per domani quando ci sarà a Montecitorio un’ulteriore votazione: se si tratterà di un’ennesima fumata nera si continuerà a votare fino a Natale per giungere a un accordo. l leader della sinistra Pd Roberto Speranza ha dichiarato a questo proposito:

Votare due volte scheda bianca dopo 10 giorni di pausa e le sollecitazioni del presidente della Repubblica è sinceramente incomprensibile“, precisando che ora è necessaria “una nuova iniziativa politica capace di superare l’impasse”.

Anche il senatore della minoranza interna dem Vannino Chiti si è espresso in merito alla questione definendo questo stallo “una mortificazione per i singoli parlamentari ed un colpo ulteriore alla credibilità e al prestigio del Parlamento”.

Next Post

Maria Carey, il 16 aprile torna a cantare a Milano

Dopo una prolungata assenza Mariah Carey torna ad esibirsi in Italia. La bravissima cantante manca dal nostro paese da oltre tredici anni, ed i fans italiani speravano quindi che nel prossimo tour ci fosse spazio anche per un’esibizione live anche nel nostro paese, spazio che quanto pare Mariah è riuscita […]