De Magistris contro Renzi, Napoli città Derenzizzata

Eleonora Gitto

Il Sindaco di Napoli Luigi De Magistris, attacca Renzi in un lungo post, proclamando la propria città Derenzizzata.

Ce l’ha con “l’accelerazione fortemente autoritaria del governo, con l’uso abnorme dei decreti legge e della fiducia, e così via”.

Ma in fin dei conti un sindaco dovrebbe pensare a governare la propria città, più che attaccare i presidenti dl consiglio.

Anche perché il salvatore della patria campana, si è rivelato tutto fuorché un buon sindaco: non ha fatto praticamente nulla per la propria città, se non sviolinando i propri comportamenti edonistici a destra e a manca.

Un magistrato che non sapeva far molto bene il proprio mestiere, viste le cause che perdeva, e un sindaco frutto più di un’improvvisazione e di una svista popolare che altro.

Vista la fine e le inconcludenze totali di un De Magistris, Di un Pietro e di un Ingroia, forse è bene che i magistrati tornino a fare il loro dovere e i politici il loro. Sarà molto meglio per tutti.

Insomma, il povero De Magistris alle prese con un attacco politico di basso profilo al premier Renzi per coprire probabilmente le infinite magagne della propria inconcludente amministrazione.

Next Post

Schaeuble, troppi rinvii sul debito greco

L’ineffabile, inappuntabile, ineludibile Schaeuble afferma che ci sono stati troppi rinvii sul debito greco. Così si esprime il ministro tedesco dell’Economia, che rappresenta l’ala più dura e intransigente del governo tedesco, già di per sé duro e intransigente. In questo modo la Germania critica ulteriormente il piano di salvataggio concordato fra […]
Schaeuble, troppi rinvii sul debito greco