Don Librizzi condannato a 9 anni di carcere

Eleonora Gitto

Don Sergio Librizzi è stato condannato a 9 anni di carcere.

L’ex direttore della Caritas di Trapani è stato giudicato colpevole dei reati di concussione e violenza sessuale. Don Librizzi fu arrestato a giugno 2014.

Il prete ha approfittato, secondo l’accusa, della sua posizione di membro della Commissione territoriale per il riconoscimento dello status di rifugiato politico.

Antonio Cavasino, Gup di Trapani, ha emesso l’esemplare sentenza. Alla quale, come al solito, seguirà poi la sentenza di secondo grado ed eventualmente pure il giudizio della Cassazione.

Insomma, Don Librizzi avrebbe richiesto favori sessuali in cambio del rilascio dei documenti per i rifugiati politici. L’accusa aveva chiesto una condanna a dieci anni di carcere.

La difesa ha sostenuto l’innocenza del prete, affermando “che in molti casi sono stati i migranti stessi a proporsi per ottenere vantaggi dalla posizione di Librizzi”.

L’ex direttore della Caritas di Trapani è stato pure condannato al risarcimento dei danni, le cui somme saranno devolute al Comune di Trapani e all’Associazione per gli studi giuridici sull’immigrazione.

Benedetti preti o maledetti, a seconda dei punti di vista. Ma attendiamo l’eventuale sentenza di condanna definitiva, prima di dire l’ultima parola.

Next Post

Roma, Memorial Stefano Cucchi al Parco degli Acquedotti

Sabato 31 ottobre si terrà a Roma, al Parco degli Acquedotti, il primo Memorial Stefano Cucchi. Il ragazzo, lo ricordiamo, fu pestato e probabilmente ucciso dopo essere stato arrestato. Il caso è stato recentemente riaperto dopo una serie di assoluzioni, per alcuni versi inspiegabili. Probabilmente c’è stata una responsabilità delle […]
Roma, Memorial Stefano Cucchi al Parco degli Acquedotti