Dopo Marino, minacce di morte anche per Giovanni Toti

Nelle scorse settimane per due intimidazioni, con evidenti minacce di morte, sono state rivolte al sindaco di Roma, Ignazio Marino, a cui è stata affidata anche una scorta permanente per scongiurare attentati alla sua persona.

Ma nelle ultime ore un altro uomo politico ha subito chiare minacce di morte:  una scritta minacciosa è stata rivolta al presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, accompagnata da una “A” anarchica cerchiata, tracciata la scorsa notte con uno spray sulle vetrate d’ingresso del Consiglio regionale in via Fieschi, nel centro di Genova.

Sul posto è arrivata subito la digos che ha acquisito le registrazioni delle videocamere di sorveglianza della zona, per cercare di rintracciare gli autori, mentre espressioni di solidarietà sono arrivate da più parti.

“Esprimo – spiega il presidente del Consiglio Francesco Bruzzone– la mia più ferma condanna per questo gesto. Questi atti offendono la democrazia, la libertà e il rispetto delle opinioni altrui e, attraverso la figura del Presidente della Regione, colpiscono ogni cittadino ligure”.

“I codardi si nascondono dietro l’anonimato per minacciare avversari inarrivabili per le loro povere intelligenze. Solidarietà a Giovanni Toti”, il commento di Renato Brunetta.

“La discussione e la critica sono elementi essenziali della democrazia, le minacce e le intimidazioni uccidono la democrazia”, sottolinea invece il sindaco di Genova Marco Doria.

Next Post

Hackerato Hacking Team, rubati 400GB di dati segreti

Per chi non ne fosse a conoscenza, Hacking Team è una software house con sede a Milano che realizza strumenti di intercettazione e spionaggio destinati a forze dell’ordine e agenzie di Intelligence. Ecco perché quanto avvenuto nella notte di domenica appare quasi una beffa, e di certo arreca grave danno alla  credibilità […]