Durex, un emoji a forma di preservativo per promuoverne l’uso

All’indomani della notizia della sieropositività di uno degli attori “playboy” di Hollywood, che potenzialmente ha potuto contagiare decide di donne, torna prepotentemente alla ribalta il tema del sesso sicuro e della necessità di proteggersi, oltre che dalle gravidanze indesiderate, anche dalle malattie sessualmente trasmettibili.

Se infatti i metodi contraccettivi sono molteplici e più o meno efficaci, contro le malattie veneree e l’Hiv solo il preservativo è efficace e deve essere necessariamente usato quando non si ha un partner fisso o non lo si conosce a fondo.

La Durex, realtà notissima nella protezione dei rapporti sessuali tramite i suoi condom, ha proposto l’adozione dell’emoji “preservativo” nel novero delle icone standard presenti in tutti i programmi di messaggistica, proprio per andare a sollecitare il pubblico più giovane ed esposto.

Nonostante l’emancipazione infatti l’argomento sesso è ancora tabù tra i giovanissimi, così come per gli stessi genitori. Usando l’emoji del profilattico si potrebbero bypassare alcuni discorsi che risulterebbero imbarazzanti ma arrivare comunque al punto, promuovendo i preservativi e sottolineandone i benefici.

Il gruppo inoltre lancia l’hashtag #CondomEmoji, a pochi giorni di distanza dalla giornata che celebrerà a livello mondiale la lotta all’AIDS, il prossimo 1 dicembre.

Next Post

Scoperti in Cina nuovi super batteri resistenti agli antibiotici

L’allarme che l’Organizzazione mondiale della sanità lancia periodicamente continua a cadere nel vuoto: la maggior parte delle persone continua ad abusare degli antibiotici, usandoli anche quando questi non servono, immunizzando alla lunga il proprio corpo e portando alla nascita di nuovi super batteri, che gli antibiotici in commercio non sono […]