Dustin Hoffman convinto: il cinema nel suo momento peggiore

Il cinema in crisi, è da tanti anni che se ne parla, dall’Italia fino al patinato mondo di Hollywood, forse i problemi non sono solo in casa nostra, ma anche negli States c’è, evidentemente, qualcosa che non va, ne parla il grande attore Dustin Hoffman.

Trasformato in pochissimo tempo da caratterista sconosciuto a divo candidato all’Oscar e considerato uno degli attori maggiormente apprezzati in tutto il mondo, il celebre attore, regista e produttore cinematografico statunitense Dustin Hoffman, interprete di numerose pellicole di successo internazionale, qualche giorno fa nel corso di un’intervista all’Indipendent, ha espresso il suo pensiero riguardo quello che è il periodo di crisi che il cinema sta attraversando, del successo della televisione e di quello che è il ciclo dell’attore nel corso della sua carriera.

Nello specifico l’artista ha affermato “Prima o poi il cerchio si chiude. La mia parte da protagonista è stata con “Il Laureato”, quando da un momento all’altro mi trovai a essere una star. Per la maggior parte degli attori succede che cominci che con quelli che con eufemismo definiamo ruoli di supporto, anche se sono molto di meno che ruoli secondari. Se sei fortunato cominci a essere sempre più importante, fino a diventare protagonista. Poi raggiungi una certa età in cui non sei più il protagonista, ma torni a essere un personaggio secondario, tipo il mentore del protagonista. E così il cerchio si chiude”.

L’artista ha anche affermato “Credo che la televisione abbia raggiunto il suo picco, mentre siamo nel peggiore momento in assoluto per il mondo del cinema – almeno negli ultimi 50 anni che ne faccio parte”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Vanessa Incontrada: tre fiction per l’attrice

Nuove fiction per l’attrice Vanessa Incontrada: in tutto sono 3 e si…

U2, rimandato ad oggi il concerto a Stoccolma per motivi di sicurezza

“A causa di un problema legato alla sicurezza, l’arena di Stoccolma è…