Dylan Dog, tre decenni del fumetto che ha fatto storia

Un’intera generazione è corsa in edicola, ad ogni nuova uscita, ad acquistare il nuovo numero, con l’ansia di scoprire la nuova avventura dell’Indagatore dell’Incubo che sconfiggeva paura e mostri in un mondo parallelo e inquietante.

Dopo milioni di copie vendute in tutto il mondo, Dylan Dog è arrivato a festeggiare i suoi primi 30 anni: il celebre investigatore, creato da Tiziano Sclavi nel 1986,per l’occasione verrà celebrato con una rassegna di film citati nei fumetti, pillole ed il documentario in prima visione Dylan Dog – 30 anni di incubi in onda dal 7 ottobre su Studio Universal, il canale del grande cinema americano, distribuito all’interno dell’offerta Premium Cinema di Mediaset sul digitale terrestre.

Ma la storia dell’investigatore del mistero non è certo finita qui: presto avrà infatti una nuova vita, una nuova fase, di cui farà parte anche Tiziano Sclavi, il suo ideatore, che tornerà a scrivere storie per la sua creatura.

E intervistato da Leggo, Roberto Recchioni che, dal 2013, ha preso il timone della creatura di Tiziano Sclavi, ha raccontato come ha convinto Sclavi a scrivere di nuovo per Dylan: «Litigandoci bonariamente. Tiziano è un tipo particolare, ma alla fine si è convinto dopo 9 anni. Il prossimo numero si chiamerà Dopo un lungo silenzio e tratterà di alcolismo. Poi ci sarà un’altra grossa novità tra due mesi ma la scoprirete da soli».

Next Post

Castellammare: botte tra un infermiere e medico

Rissa in un ospedale prima di fare un’operazione tra un infermiere e il medico che poi avrebbe dovuto entrare in sala operatoria. A castellammare sono volati insulti scaturiti poi con la rissa. L’ospedale, il San Leonardo di Castellammare, è stato teatro di un vero e proprio scontro che poteva avere […]