Elena Ceste il marito in galera legge la Bibbia

Redazione

Domani Michele Buoninconti, in carcere da tre giorni, sarà sottoposto all’interrogatorio di garanzia, intanto alle guardie carcerarie ha chiesto una Bibbia.

“Vorrei pregare” pare abbia detto agli agenti l’uomo accusato dell’omicidio della moglie. Mentre Buoninconti è in carcere gli agenti proseguono le indagini sulla morte della mamma di Costigliole d’Asti.

In paese quasi tutti si aspettavano da un momento all’altro l’arresto di Michele, avvenuto nella mattinata di giovedì scorso.

Intanto da alcune indiscrezioni si viene a sapere che i funerali di Elena dovrebbero svolgersi il 7 febbraio a Govone. La data non è ancora stata ufficializzata.  Lontano dunque dalla parrocchia che Elena Ceste  frequentava con marito e figli. Il parroco di Motta di Costigliole d’Asti, don Roberto Zappino ha detto: “Ricorderò Elena, insieme ai miei parrocchiani, con un rosario la sera prima del funerale . E se il funerale sarà celebrato a Govone sabato 7 febbraio, a Costigliole dedicherò alla memoria di Elena la prima messa del mattino di quel giorno”.

 

Next Post

Italiani rilasciati dall'India giunti a Milano

Tommaso Bruno e Elisabetta Boncompagni sono giunti in Italia da New Delhi, dopo un viaggio di diverse ore i due hanno fatto ritorno in patria. Tommaso ed Elisabetta  hanno trascorso, dall’altra parte del mondo, cinque anni in un carcere di Varanasi per una condanna all’ergastolo poi annullata dalla Corte Suprema. […]