Expo 2015, la Dottoressa Paolini afferma “Attenzione agli sprechi alimentari”

Giorno dopo giorno sono sempre più numerosi i casi di spreco alimentare e proprio questo è un tema molto importante e discusso, affrontato tra gli altri anche dalla Dottoressa Barbara Paolini, nel corso di un particolare incontro ad Expo 2015. E proprio nel corso di tale incontro la Dottoressa Paolini ha dichiarato “E’ una questione soprattutto culturale dove hanno un peso determinante le abitudini che si prendono da piccoli. E in casa che si impara il rispetto del cibo e si prendono le misure con una giusta alimentazione.

Bisogna comprare solo il necessario e questo vale soprattutto per i prodotti deperibili che sono quelli più sprecati. E’ importante rispettare la stagionalita’, ma anche la filiera corta che garantisce prodotti piu’ freschi e quindi piu’ duraturi. Bisogna imparare a controllare i prodotti e valutare la dicitura relativa alla data di scadenza. Quando viene indicato di consumare un alimento ‘preferibilemente’ entro una data, non è detto che oltre di quella non sarà più buono e quindi destinato alla spazzatura, perché può aver solo modificato alcune caratteristiche organolettiche”.

Stare attenti allo spreco alimentare è molto importante in quanto, circa due miliardi di tonnellate di cibo prodotto al mondo, anche se ancora buono e dunque commestibile, finisce nella spazzatura. Bisogna dunque cambiare e porre una maggiore attenzione agli sprechi.

Potrebbero interessarti

Sassari, medici in reperibilità rifiutano di trasportare malato di Tbc

Se la Sanità italiana può vantarsi di medici ed operatori sanitari che…

Battipaglia, ricoverata una donna che potrebbe essere affetta da meningite

Negli ultimi giorni, soprattutto considerando i casi che sono stati riscontrati in…

Suda sangue, la ragazza affetta da una rara malattia

La notizia ha ovviamente fatto il giro della rete in brevissimo tempo,…

Antibiotici, nel mondo i consumi continuano a raddoppiare

Se lo sviluppo e l’impiego degli antibiotici, a partire dalla seconda metà…