Fca, richiamate un milione e mezzo di auto per migliorarne la sicurezza

Su internet il video spopola ormai da qualche giorno: due ricercatori di sicurezza  hanno scoperto il modo di gestire a chilometri di distanza parti sensibili di una Jeep Cherokee, mostrando come con un semplice pc e qualche conoscenza informatica era stato semplice hackerare l’auto.

I due si sono subito messi in contatto con la casa produttrice, per lavorare assieme a lei per migliorare la falla che permetteva l’hackeraggio: qualcuno poteva usare quella falla per fare del male.

Ed ora Fca ha risposto ufficialmente,  decidendo di richiamare dal mercato circa 1,4 milioni di veicoli per adottare misure di sicurezza contro il rischio di hackeraggio e manipolazioni dall’esterno alle vetture dotate di un determinato impianto radio.

Una decisione presa anche se non si è verificato alcun inconveniente, dice Fiat Chrysler, precisando che la campagna di ritiri sta avvenendo per «un eccesso di cautela». Fca Us è attualmente oggetto di un’inchiesta della Nhtsa, l’ente americano per la sicurezza stradale, che riguarda passati casi di richiami e che potrebbe sfociare in un’ammenda.

Il richiamo, spiega il sito Bloomberg, riguarda le versioni 2015 dei pickup Ram, Jeep Cherokee e Grand Cherokee Suv, Dodge Challenger e Viper.

Next Post

Greenpeace, salvaguardare il futuro dall’invasione delle trivelle

Da qualche tempo Greenpeace sta portando avanti una singolare campagna si sensibilizzazione: “TrivAdvisor” è una campagna online con cui Greenpeace fa la parodia di un famoso portale di viaggi, pubblicando diversi fotomontaggi che mostrano i panorami di splendide località turistiche italiane invase da trivelle e piattaforme. Nell’ambito di questa campagna […]