Fiumicino, voli sospesi per un incendio a una pineta vicina

Non c’è pace per la capitale: oltre all’emergenza perenne dei trasporti pubblici, ieri anche i trasporti aerei hanno subito ritardi e cancellazioni, anche se stavolta non a causa di scioperi non annunciati.

Un vasto incendio ha interessato le zone vicine all’aeroporto di Fiumicino, come spiega l’Enac in una nota ufficiale, tanto da spingerne alla chiusura per alcune ore.

In particolare, ha fatto sapere l’Enac, i voli in partenza sono stati interdetti in quanto la pista 2 è stata chiusa dalle ore 14:20 alle ore 15:45. La pista 3, quella solitamente dedicata agli atterraggi, è sempre stata operativa. La pista 1, invece, è rimasta chiusa per consentire le attività di spegnimento dell’incendio.

Le fiamme, divampate in una vasta zona di sterpaglie nella zona di Pesce Luna, si sono estese anche alla pineta di Focene. L’area è vicina a via Coccia di Morto, l’arteria che corre parallela al perimetro dell’aeroporto. La linea di fuoco dell’incendio, riferiscono i pompieri sul posto, è di almeno 1,5 chilometri e il rogo coinvolge completamente la pineta. La situazione è difficile a causa del vento che soffia dal mare e spinge il fuoco verso l’aeroporto.

Verso il primo pomeriggio però la situazione è gradualmente tornata sotto controllo, e i voli sono ripresi.

Next Post

Il no all’arresto di Azzolini e le reazioni al voto segreto

In realtà la notizia non ha certo suscitato troppo stupore: in molti si aspettavano il no del Senato all’arresto del senatore Ncd Antonio Azzollini, che con 189 no e soli 96 si, il senatore non potrà essere arrestato. Azzolini è coinvolto nell’inchiesta sulla bancarotta fraudolenta della Casa Divina Provvidenza di […]