Francesca Michielin mostra tutte le sue sfaccettature con “di20”

Sono passati tre anni dalla sua ultima fatica discografica, che l’ha consacrata nell’olimpo delle cantanti italiane più apprezzati, dai giovani e non solo, ed ora, reduce dai successi in duetto con Fedez, torna con un lavoro solo suo che spera riesca a conquistare i suoi fans.

Il 23 ottobre è uscito “di20”, un titolo emblematico, un gioco di parole, scelto da Francesca Michielin  per indicare la sua età, ma soprattutto quel percorso che l’ha portata a crescere come donna e come artista. Un disco che “è un featuring con me stessa – dice a Tgcom24 – per fare conoscere a tutti la vera Francesca”.

Vent’anni appena e già Francesca vanta un percorso importante alle spalle: dalla vittoria a X Factor a fine 2011 all’approdo a questo disco, prodotto da Sony Music Italy,  la Michielin è cresciuta, sia per abilità artistiche (è polistrumentista e cantautrice) sia per maturazione personale.

Il disco, anticipato dai singoli “L’amore esiste”, “Battito di ciglia” e “Lontano”, arriva a tre anni di distanza dall’album di debutto della cantautrice di Bassano del Grappa, “Riflessi di me”. Parlare di silenzio discografico, tuttavia, sarebbe scorretto: in questi tre anni Francesca ha comunque continuato a far parlare di sé con la sua musica, collaborando con Fedez a brani di successo come “Cigno nero” e “Magnifico” e prestando la sua voce alla colonna sonora dell’ultimo film della saga di Spider-Man.

Sulla copertina campeggia un icoesaedro, simbolo caro all’artista, che lo ha utilizzato già da ‘L’amore esiste’ . “L’icosaedro ha venti facce. Prima l’abbiamo usato sulla cover di ‘L’amore esiste’ per simboleggiare le tante sfaccettature dell’amore e poi l’abbiamo ripreso per chiudere un cerchio di questo album, che contiene tante sfaccettature di me”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Jennifer Grey rivela: Non riuscirei più a rifare Dirty Dancing

E’ lei è la compagna di Johnny Castle (il compianto Patrick Swayze)…

Prince, il giudice respinge 29 richieste per accaparrarsi il patrimonio

Dal momento in cui l’artista Prince è deceduto, sembra per un sovraddosaggio…