Francesca, rifiutata a scuola a 11 anni perché affetta da Aids

La notizia è di quelle che fanno pensare, e lasciano on l’amaro in bocca: in un tempo in cui si parla tanto di parità di diritti, di superare ogni tipo di discriminazione, di combattere per avere una parità fattiva e non solamente sancita dalla legge, in Campania una ragazzina non viene ammessa in classe: la sua colpa quella di essere malata di Aids.

Secondo quanto riporta “Avvenire” «ufficialmente i responsabili della scuola media statale hanno detto di no alla sua iscrizione per mancanza di posti, dopo averla accettata in un primo tempo», ma «in realtà dopo la comunicazione dell’importante problema di salute», scrive il quotidiano: e così una ragazzina di 11 anni, disabile e come detto ammalata di Aids, ospitata in una casa famiglia della Comunità di Capodarco, in Campania, si ritrova senza una classe dover poter studiare.

A luglio, scrivono i responsabili della casa famiglia in una lettera aperta , “il preside si era dichiarato disponibile ad accogliere la bambina: aveva delle iscrizioni in esubero, ma confidava nell’intervento dell’Ufficio provinciale scolastico per autorizzare l’apertura di una nuova sezione”. “Tale autorizzazione è arrivata ma, evidentemente, il dettaglio sulla patologia della bambina comunicatogli, così come consigliato dal professore che l’ha in cura, ha fatto la differenza”.

“A un mese e mezzo dall’inizio dell’anno scolastico – conclude la lettera -, ci rivolgiamo a lei, signora ministro, perché non possiamo accettare una vicenda vissuta come una violenza istituzionale: è chiara la discriminazione perpetrata nei confronti della bambina da parte della scuola statale. È vero, signora ministro, che parte della scuola, in Italia nel 2015, ha paura?”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Sma, a Napoli inizia la sperimentazione di un nuovo farmaco

L’Atrofia Muscolare Spinale (SMA) è una malattia che colpisce le cellule nervose delle…

Presto le ricette mediche saranno solo online

Una buona notizia per la sanità italiana, che potrà risparmiare migliaia di…