Fumo forse in arrivo una nuova tassa per le sigarette

La produzione di tabacco e di sigarette, nel nostro paese, è monopolio esclusivo dello stato, che dalla sua commercializzazione fa affari d’oro: sono infatti in costante crescita i fumatori accaniti, che non si lasciano spaventare dai moniti dagli specialisti e dalle immagini terrificanti che da qualche mese sono comparse su tutti i pacchetti.

Eppure, si sa, il fumo fa male, attivo o passivo che esso sia, e se da un lato porta denaro nelle casse statali, dall’altro le malattie correlate al tabagismo comportano un esborso ormai insostenibile per la sanità nazionale.

Ecco allora che il governo sta pensando ad una nuova tassa: l’idea sta balenando nella testa del ministro della Sanità, Beatrice Lorenzin, che come il suo collega alle Finanze sa bene che la prossima manovra fiscale sarà comunque all’impronta del risparmio.

La tassa ha due obiettivi espliciti: scoraggiare il fumo per migliorare la salute degli italiani, e fornire risorse alla macchina della sanità che deve far fronte ad assunzioni, farmaci e vaccini.

L’idea, secondo quanto riporta Repubblica, sarebbe quella di alzare le tasse su ogni sigaretta di un centesimo per far fronte alle spese della sanità (una delle voci di bilancio più pesanti nei conti del governo).

Secondo il quotidiano diretto da Mario Calabresi, “visto che i circa 10 milioni di fumatori italiani consumano in media un pacchetto al giorno, cioè 3,6 miliardi di pacchetti all’ anno, in questo modo si raccoglierebbe una cifra intorno ai 700-750 milioni di euro”.

E non è neppure la prima volta che la ministra propone ai fumatori di “contribuire” alla salute di tutti: già lo scorso anno Beatrice Lorenzin aveva proposto una microtassa sulle sigarette in cambio di nuovi farmaci oncologici.

Secondo il parere degli esperti, tuttavia, un incremento sul valore di mercato delle sigarette scoraggerebbe i consumi indirizzandoli verso prodotti di scarsa qualità, fino alla rinuncia dell’acquisto da parte del soggetto meno abbiente.

Loading...
Potrebbero interessarti

Come combattere la cellulite con la dieta

La cellulite è il più temuto e odiato tra gli inestetismi della…

Autismo, ricercatori al lavoro su un test per la diagnosi precoce

Malattia per alcuni versi ancora ‘misteriosa’ e per la quale non esiste…