Genitori vegetariani indagati, il figlio neonato è denutrito

La notizia è di qualche settimana fa e ha suscitato molto scalpore e una scia di polemiche che non accenna ad arrestarsi: una coppia di genitori, vegetariani, è stata indagata poiché, ai controlli pediatrici, il loro bambino è risultato malnutrito, imponendogli i genitori la loro dieta priva di carni.

In realtà al bambino è stata riscontrata una carenza di Vitamina B12, sostanza fondamentale per il corretto sviluppo del bimbo, e questa carenza sarebbe scaturita dalla dieta priva di carni somministrata al bimbo.

A due mesi dalla vicenda, i genitori hanno sentito il bisogno di difendersi, in una intervista rilasciata a Repubblica: “Non siamo vegani, ma ci hanno accusati e criticati, in certi momenti ci siamo sentiti come davanti alla Santa Inquisizione. E ora ci troviamo anche indagati per maltrattamenti e siamo seguiti dai servizi sociali”.

In riferimento alla scelta dello svezzamento secondo il regime vegetariano, hanno affermato: «Lo fanno migliaia di altre persone. Seguiamo una dieta che ci fa stare bene e abbiamo pensato di utilizzarla anche per nostro figlio. E ancora non è provato che sia stata questa a fargli male, anche perché lo svezzamento non è stato completo, visto che il bimbo ha sempre preferito il latte materno al cibo».

Sulla vicenda è intervenuto anche il noto oncologo Umberto Veronesi: “La carenza di B12 può avere ragioni genetiche, per una differenza soggettiva nell’assorbimento delle sostanze”, spiega il professore. Dunque non è automaticamente correlata a una mancanza di carne o ad una alimentazione vegetariana. “Chiaro che non posso dire di più, non conoscendo la cartella clinica”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Un tumore su quattro guarisce

Aumentano i casi di tumore ma allo stesso tempo aumentano le percentuali…

E. Coli , dilaga la paura negli Usa per un’epidemia veicolata dalla lattuga

Una delle più amate tra tutte le verdure e consumatissima soprattutto in…