Genova, ubriaco e drogato imbocca l’autostrada contromano

Ennesima tragedia della strada, ennesime vittime innocenti, ed ancora una volta non è stata una tragica fatalità: di nuovo la cronaca è costretta a raccontare di autisti ubriachi e drogati, che senza nessuno scrupolo morale, mettono in pericolo la propria vita e quella di altre decine di automobilisti ignari.

Il 28enne William Basquez Melo era alla guida del suo Fiat Ducato quando,  intorno alle 23.30 di domenica,  ha imboccato contromano la rampa di accesso all’autostrada A7 all’altezza del casello di Genova Ovest, scontrandosi frontalmente con un altro furgone.

Nel violentissimo impatto è morta una donna di 34 anni, Leonor Maria Cabrera, nonostante i tentativi di rianimazione si siano protratti a lungo sull’asfalto; inoltre, ci sono stati otto feriti, fra i quali tre bambini, accompagnati al pronto soccorso dell’ospedale Gaslini, di cui uno in condizioni gravi.

Grave anche il conducente dell’altro furgone, un marocchino residente a Vicenza. Melo Vasquezl trasportava nel suo Ducato  otto persone di cui 5, irregolarmente stivate  nel vano carico.

L’autista è stato arrestato per omicidio colposo “in quanto era al volante con un tasso alcolemico pari a 2, 5 gr/l e cioè più del triplo rispetto al tasso consentito ed è risultato positivo anche alla cocaina”. La patente è stata ritirata “ai fini della successiva revoca”.

Next Post

Latina, nell’operazione antiusura arrestati anche tre agenti

Se quando ci si trova ricattati o finiti nelle maglie degli usurai, il consiglio e l’unica cosa saggia da fare è rivolgersi alle forze dell’ordine, certo non è bello raccontare che in una maxi operazione proprio contro usura ed estorsioni, a Latina, sono stati tratti in arresto anche due carabinieri […]