George Michael: overdose e soccorsi le rivelazioni del compagno
george-michael-overdose-e-soccorsi

Si è “spento serenamente” questa la versione ufficiale in merito alla prematura scomparsa del cantante George Michael.

L’ex leader degli Wham! È deceduto all’età di 53 anni, pare, per un’insufficienza cardiaca almeno stando a quanto dichiarato ufficialmente dal suo manager, ma i media inglesi hanno cominciato ad indagare, molto più della polizia locale.

Cominciano ad insinuarsi nuove voci e teorie in merito alla morte del cantante, secondo alcune indiscrezioni la causa della morte sarebbe si un’insufficienza cardiaca ma dovuta all’utilizzo di droghe e ad una precedente overdose.

Le rivelazioni arrivano dal parrucchiere personale della star e attuale compagno, Fadi Fawaz, che rivela come abbia trovato il corpo di George Michael nel letto come fosse addormentato e “morto serenamente”, ma il passato recente della star non è sereno.

Il Telegraph oltre a citare la prima persona che lo ha trovato nel letto senza vita, ovvero proprio Fadi Fawaz, riporta anche il passato della star, in particolar modo l’ultimo periodo della vita privata di George Michael che sarebbe stato curato da un’overdose, citando: “E’ stato portato nel reparto d’emergenza, faceva uso di eroina e credo sia già tanto che sia sopravvissuto fino ad ora”.

Secondo le indiscrezioni raccolte poi dal magazine RadarOnline, George Michael si sarebbe rinchiuso, nell’ultimo periodo, in una vita solitaria, aveva messo “alla porta” tante persone che facevano parte della sua vita, era diventato irritabile tanto che molti amici non volevano essere accanto a lui.

Loading...
Potrebbero interessarti

Morgan si difende dalle accuse delle mamme delle sue figlie

“Live-non è la D’Urso” è senza dubbio uno degli appuntamenti settimanali più…

Lea Michele senza veli in copertina

L’importante è credere in se stessi ed accettarsi per come si è,…