Giallo Zafferano senza la fondatrice, ecco perché
Giallo Zafferano perde la fondatrice, ecco perché

Sonia Peronaci, la fondatrice insieme al suo compagno Francesco Lopes del sito di ricette Giallo Zafferano, ha deciso di lasciare la società che tanta fortuna ha riscosso in rete con un portale sempre aggiornato, ma vediamo come spiega le ragioni dell’abbandono, la stessa Peronaci.

Giallo Zafferano è stato fondato nel 2006 e si è rilevato subito una piattaforma di successo.

Nel 2010 il sito è stato rilevato da Banzai Media. Oggi sono più di sei milioni gli utenti che si collegano al mese.

Ma la 48enne Peronaci decide di lasciare. Una decisione che ai più potrebbe sembrare strana: non si abbandona un cavallo vincente.

Sonia, però, appare serena e fuga ogni dubbio su eventuali problemi con la società: “Nessuna polemica, ci lasciamo benissimo — sostiene Sonia — La decisione di andarmene l’ho presa io: avevo voglia di tornare a quello che facevo all’inizio, cucinare in casa, seguendo le mie idee e il mio gusto”.

“In questi anni – continua – Giallo Zafferano è diventato una grande azienda: dai quattro che eravamo all’inizio, la squadra è diventata di trenta persone. Banzai si è quotata in Borsa. Il sito ha raggiunto numeri enormi”.

Insomma, per Sonia il sito è “in grado di andare avanti con le proprie gambe. Mentre io mi sono accorta che lavorando in una struttura così complessa non è sempre possibile realizzare le proprie intuizioni, quindi ho avuto il desiderio di tornare autonoma e di dare più importanza alla mia persona”.

Sonia Peronaci lascia dunque per un nuovo progetto: il sito Soniaperonaci.it, che sarà online già alla fine di novembre con altre ricette e video-tutorial.

Sonia parlerà non solo di ricette regionali e dei prodotti di eccellenza italiani, ma avrà un occhio attento anche alle intolleranze, come quelle al glutine e ai latticini. Non mancheranno i piatti tipici stranieri le cui ricette saranno anche tradotte in inglese.

A conferma di quanto affermato da Sonia, nel sito spunta una nota nella quale si legge: “Banzai ringrazia Sonia Peronaci per il prezioso contributo che ha dato all’affermazione di Giallo Zafferrano come brand di riferimento degli italiani “in cucina””.

SONIA E GIALLO ZAFFERANO SI SEPARANO DOPO MOLTI ANNI PER AVERE ENTRAMBI PIÙ LIBERTÀ NEI RISPETTIVI PERCORSI DI ULTERIORE CRESCITA. GIALLO ZAFFERANO CONTINUERÀ IL PERCORSO NEL SEGMENTO DELLA CUCINA, SU TUTTI I MEZZI, ABBRACCIANDO UNA MAGGIORE PLURALITÀ DI VOCI E PUNTI DI VISTA. FIN DALLE SUE ORIGINI LA SCELTA FATTA DALLA SOCIETÀ E DA SONIA PERONACI È STATA QUELLA DI DARE AL SITO UN’IMPOSTAZIONE CORALE CUI SONIA HA CONTRIBUITO CON UN QUARTO DELLE CIRCA TREMILA RICETTE PRESENTI ONLINE”.

Potrebbero interessarti

Legambiente, mari inquinati a causa degli scarichi non depurati

L’universo si sta lentamente spegnendo e molto meglio non va alla Terra,…

Bumble, una app dove sono le donne ad approcciare

Che il mondo dei rapporti uomo donna sia radicalmente cambiato è cosa…