Google Foto, liberi da immagini indesiderate e da ex

Eleonora Gitto

Con Google Foto non vedremo più immagini indesiderate, soprattutto, quelle dei nostri ex.

Google Foto è il servizio che la Big G mette a disposizione degli utenti per raccogliere, catalogare e organizzare le immagini in apposite cartelle.

Il servizio esiste da qualche tempo, infatti, conta già cento milioni di utenti ma oggi si arricchisce di un’opzione in più.

Con occhio sempre attento alla privacy degli utenti, il colosso di Mountain View ha pensato di liberarci dai “cattivi” ricordi.

In che modo? Permettendoci di chiudere in una sorta di cassetto virtuale le immagini che non ci fa più piacere vedere.

Il sistema che adotta Google Foto si basa su una sorta di etichettatura dei volti. In pratica Google ha messo a punto una funzione di riconoscimento facciale che cataloga gli scatti. In questo modo è possibile selezionare quali vedere e quali “saltare”.

Abbiamo un nuovo partner e non volgiamo più vedere scorrere le immagini che ci ritraggono insieme con il nostro ex?

Niente paura: quando scorriamo le nostre foto, quelle indesiderate saranno saltate automaticamente.

Attenzione però: le immagini che saltano, non saranno eliminate definitivamente ma solo archiviate.

Perciò da oggi Google Foto, un po’ come succede con Facebook che consente ai suoi iscritti di inserire nomi o date che non si desidera visualizzare, ci permette di guardare in dolce compagnia i nostri album senza preoccupazione alcuna, perché ci evita di incappare in foto imbarazzanti.

Next Post

Meloni dice no a Marchini candidato di centrodestra

Secondo Giorgia Meloni, Alfio Marchini non può essere il candidato del centrodestra per il Comune di Roma, anche se lo ha proposto niente meno che Silvio Berlusconi. C’era da aspettarselo. E La stessa Meloni, cosa ci sta a fare? Pure lei intende concorrere per la poltrona di Sindaco della capitale. […]
Meloni dice no a Marchini candidato di centrodestra