Gorizia inaugura la prima “Pannolinoteca” ecologica

Eleonora Gitto

Nasce a Gorizia la prima “Pannolinoteca” ecologica per promuovere l’uso di pannolini riciclabili.

Potremmo definire l’iniziativa “un ritorno alle origini”. Ai tempi delle nostre nonne non esistevano i pannolini di carta ma solo quelli di stoffa che si lavavano, disinfettavano con la cenere, e si riciclavano.

All’epoca, in fatti, il problema dei rifiuti non c’era: per necessità si riciclava tutto.

E così l’Associazione culturale “Ideal Go”, con la collaborazione del Comitato cittadino della Croce Rossa Italiana e del “Nido delle cicogne” di Mariano del Friuli, con il patrocinio della Provincia di Gorizia, ha pensato bene di riproporre i pannolini “lavabili”.

L’iniziativa si basa sullo stesso principio del prestito dei libri in una biblioteca: gli interessati noleggiano a costo zero un kit di pannolini che dovranno restituire entro un mese.

Nel caso abbiano trovato conveniente il “riciclo” del pannolino, potranno procedere all’acquisto, altrimenti torneranno all’utilizzo di quelli di carta, magari più pratici ma molto più costosi.

L’associazione spiega che “Il risparmio è duplice prima di tutto economico, che in questi anni difficili è un elemento significativo. In secondo luogo garantiamo una minor pressione sull’ambiente che ci circonda, assicurando un futuro più roseo ai nostri figli”.

La “Pannolinoteca” isontina è situata in una stanza dell’oratorio della Madonna della Misericordia di Campagnuzza.

Il locale è stato messo a disposizione dal parroco, uno dei sostenitori dell’iniziativa.

E’ in questa sede che ogni primo lunedì del mese i volontari dell’associazione accoglieranno i neogenitori interessati al noleggio gratuito dei pannolini e anche all’occorrente per il lavaggio in lavatrice.

L’Associazione “Ideal Go” ha previsto anche eventi informativi e promozioni su altri oggetti eco-compatibili.

Next Post

Guerra di carte bollate fra Google e Uber, spionaggio industriale?

Guerra di carte bollate fra Google e Uber, siamo di fronte a un caso di spionaggio industriale? La società di Cupertino ha accusato un suo ex dipendente, il famoso dirigente Anthony Lewandowski, di aver sottratto migliaia di file riguardanti le auto a guida autonoma. Queste informazioni riguardavano le tecnologie usate […]
Guerra di carte bollate fra Google e Uber, spionaggio industriale?