Grande entusiasmo a Venezia per “Sangue del mio sangue”

Redazione

E’ stata accolta con grande entusiasmo alla 72ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia la pellicola del nuovo film del 2015 diretto dal celebre regista, sceneggiatore e produttore cinematografico italiano Marco Bellocchio ed intitolato “Sangue del mio sangue”. Candidato al Leone D’Oro “Sangue del mio sangue” racconta di un giovane uomo d’armi di nome Federico che, come il suo gemello prete verrà sedotto da suor Benedetta che verrà condannata ad essere murata viva nelle prigioni di Bobbio.

E proprio in questo stesso posto, dopo diversi secoli, tornerà un ispettore ministeriale di nome Federico che scoprirà che proprio in tale edificio vive, solo di notte, un misterioso conte.

E proprio a proposito della pellicola si è espresso il regista che ha nello specifico affermato “Non mi sono preoccupato affatto dell’architettura drammaturgica e poi non mi interessava stabilire connessioni rigide tra il passato e il presente. Ci sono allusioni che concatenato le sfere temporali: il dominio della chiesa cattolica nel ‘600 paradossalmente si conclude con il dominio democristiano in Italia, che pur permettendo un relativo benessere succhiava il sangue a quella che era una prospettiva di novità e cambiamento”.

Next Post

Furti di rame presa la banda del Piemonte

Erano ormai arrivati ad un numero impressionante i furti di rame soprattutto nella regione del Piemonte, si trattava infatti di una banda organizzata. La banda, sgominata dai carabinieri, aveva preso di mira qualsiasi punto di riferimento per il furto di rame da rivendere, colpivano infatti le linee ferroviarie, le cabine […]
Furti di rame presa la banda del Piemonte