Gruppo disabili discriminati in stazione

Stazione di Conegliano Veneto. Alcuni ragazzi dell’Aipd della sezione Marca Trevigiana affetti dalla sindrome di down hanno avuto la sfortuna di trovare un addetto di Trenitalia che si è rifiutato di fare loro i biglietti perché, a suo dire, la procedura sarebbe stata troppo lenta e avrebbe fatto perdere tempo alle persone in fila.

“Ogni volta che i nostri ragazzi si presentano a uno sportello c’è il pregiudizio e tutti vogliono parlare con l’educatore, non tengono conto che loro sono perfettamente in grado di capire. Questo progetto fa si che i ragazzi si possano integrare ed essere autonomi. La cosa che ci ha lasciati a bocca aperta è, oltre la maleducazione dell’operatore, il fatto che le persone in fila sono passate davanti non curanti della grave discriminazione e hanno proseguito facendo i loro biglietti lasciando i nostri ragazzi in disparte facendo perdere loro il treno” ha dichiarato la coordinatrice del AIPD Sezione Marca Trevigiana, dottoressa Eliana Pin.

Il “gruppo di autonomia”, così sono chiamati, ha perso il treno delle 9,40 ed è riuscito a partire per Venezia solo alle 11: “Purtroppo per fare i biglietti con la carta blu l’unico modo che Trenitalia ci mette a disposizione è andare allo sportello perché non è possibile né farli online, né dalla biglietteria automatica in quanto richiede la compilazione dei dati. Non è colpa nostra se la procedura è lenta, è un problema solo di Trenitalia che ad oggi nonostante la denuncia su Facebook dell’accaduto non ci ha ancora chiamati per chiederci scusa” spiega la dottoressa Pin.

Il fatto è stato denunciato sulla pagina Facebook dell’associazione: “Sabato un operatore di Trenitalia della biglietteria di Conegliano si è rifiutato di emettere i biglietti ai nostri ragazzi, regolarmente in fila, perché secondo lui “lenti”, e ha invitato la gente in coda a passare, facendo perdere loro il treno. A Mestre un altro bigliettaio dice “E’ un bene per la comunità se fanno gli accompagnatori per loro. Ascoltate me che ho esperienza, non sono in grado”. Siamo indignati e ci aspettiamo delle scuse Trenitalia”

Loading...
Potrebbero interessarti

Cambiamenti climatici, l’orso bianco della discordia

Nelle ultime ore si è parlato solo dello scatto fotografico, condiviso a…

Milano, falso allarme bomba in metro: chiusa fermata Duomo

Intorno alle ore 17:50 di oggi si è scatenato il panico nella…