Guns N’ Roses, è guerra tra gli organizzatori del live a Imola

I fans sono tutti in delirio e sono già alla ricerca del modo migliore per accaparrarsi gli ambitissimi biglietti della data che il gruppo terrà ad Imola il prossimo anno, eppure all’orizzonte si prospetta una battaglia legale: Barley Arts farà causa a Formula Imola per violazione del contratto d’esclusiva stipulato lo scorso anno.

Lo show dei Guns N’ Roses, che si terrà il prossimo 10 giugno all’autodromo di Imola, unica tappa italiana del tour europeo di reunion dell’hard rock band americana, infatti, è prodotto da Live Nation, e questo secondo il patron di Barley, Claudio Trotta, va contro gli accordi presi nel 2015 quando col concerto degli AcDc si doveva aprire un triennio in cui a organizzare concerti all’autodromo avrebbe potuto essere solo la sua agenzia.

“Il concerto dei Guns N’ Roses a Imola non è organizzato da me e da Barley Arts- precisa Trotta su Facebook – che ha rilanciato l’Autodromo con il concerto degli Ac/Dc del 2015 e che aveva proposto ai Guns N’ Roses di suonare a Imola da molto tempo”.

La band americana però “ha legittimamente sottoscritto un accordo con Live Nation per tutta Europa, Italia inclusa”. Dal canto suo, Barley Arts “ha in essere un contratto di esclusiva triennale relativo ai grandi eventi musicali con la società che gestisce l’Autodromo che reputiamo sia stato violato e non rispettato”.

Su questo si basa la causa legale annunciata da Trotta, ma Formula Imola fa sapere che quel contratto specificava anche che se entro il 30 novembre 2015 non fosse stato proposto un artista per il 2016, l’accordo sarebbe saltato.

Loading...
Potrebbero interessarti

Temptation Island, svelate le sei coppie in gara

Manca ancora una settimana alla messa in onda della prima puntata, ma…

Il Segreto, anticipazioni domenica 12 febbraio

Dopo un’altra settimana molto intensa in compagnia dei nostri beniamini di Puente…