Hackerato Hacking Team, rubati 400GB di dati segreti

Per chi non ne fosse a conoscenza, Hacking Team è una software house con sede a Milano che realizza strumenti di intercettazione e spionaggio destinati a forze dell’ordine e agenzie di Intelligence. Ecco perché quanto avvenuto nella notte di domenica appare quasi una beffa, e di certo arreca grave danno alla  credibilità dell’azienda stessa.

Un gruppo sconosciuto di hacker è riuscito ad ottenere 400GB di dati da “Hacking Team”: i dati rubati sono apparsi sulle reti BitTorrent nel corso del fine settimana, ed includono parecchie informazioni sensibili di Hacking Team, come il codice sorgente di alcuni dei propri prodotti, messaggi email, registrazioni audio e alcuni dettagli dei clienti.

Gli attaccanti hanno preso possesso dell’account Twitter e hanno comunicato l’impresa: “Poiché non abbiamo niente da nascondere, stiamo pubblicando tutte le nostre email, i nostri file e il nostro codice sorgente”. Il messaggio è seguito dal link al file torrent dal quale effettuare il download.

Il fondatore di Hacking Team, Christian Pozzi, riporta il sito The Next Web, ha scritto in un tweet che il file messo online dagli hacker contiene virus e ha invitato a sospendere la diffusione di informazioni false. Al momento l’account Twitter di Pozzi non è più raggiungibile.

Next Post

Amazon festeggia il Prime Day con un mare di offerte

Vent’anni di carriera, al servizio della propria clientela: cosa c’è di meglio, per festeggiare la ricorrenza, che offrire alla propria clientela ancora più offerte e promozioni imperdibili, cercando magari di fidelizzare anche una nuova fetta di clientela? E così Amazon ha indetto per il giorno Mercoledì15 luglio 2015 il Prime Day, […]