Hostess United vieta lattina a una musulmana

Redazione

Stati Uniti. Una bufera di polemiche scatenate dal comportamento di una hostess della United Airlines, la quale si sarebbe rifiutata di servire una lattina di Diet Coke a una donna musulmana perché avrebbe potuto usarla come un’arma.

A denunciare l’accaduto è stata la stessa Tahera Ahmad, 31enne direttrice di un centro interreligioso alla Northwestern University dell’Illinois, scrivendo sulla sua pagina Facebook: “Avevo chiesto solo una Coca Cola sigillata per motivi igienici e me l’ha negata perché avrei potuto utilizzarla come un’arma, l’islamofobia è reale”.

Una discriminazione sottolineata anche dal fatto che poco dopo la stessa hostess avrebbe servito una lattina di birra a un uomo seduto accanto a lei, porgendola chiusa senza alcun problema.

Ahmad si è ribellata, ma è stata zittita dagli altri passeggeri: “Sei una musulmana, dovresti star zitta”, le ha detto qualcuno presente sul volo.

La compagnia aerea, appresa la notizia, si è scusata tramite una nota sul proprio sito web, dichiarando di aver contattato personalmente la signorina Ahmad per chiarire l’episodio.

Next Post

Segretario di Stato americano cade dalla bici

John Kerry, il Segretario di Stato americano, si è fratturato il femore destro dopo una caduta in bicicletta. Kerry è stato trasportato in elicottero all’ospedale universitario di Ginevra, in Svizzera, dove si trovava per i colloqui sul nucleare iraniano. Secondo quanto dichiarato dal portavoce John Kirby, la caduta è avvenuta […]