HTC U11, Edge Sense per il primo smartphone morbidoso

Eleonora Gitto

E’ “morbidoso” come un orsacchiotto di peluche nelle mani di un bimbo: è il nuovo top di gamma dell’azienda taiwanese, si chiama HTC U11 ed è il primo smartphone al mondo a utilizzare la tecnologia U Touch per la funzionalità Edge Sense.

“Come un bambino stringe intuitivamente il dito della mamma o stringe a sé il suo orsacchiotto per sentirsi al sicuro di notte”, così l’azienda di Taiwan ha presentato il suo ultimo arrivato.

Perché è così morbido HTC U11? Perché l’innovativa tecnologia U Touch è una rivoluzionaria modalità che funziona tramite la pressione esercitata sui lati.

Basta, infatti, una lieve compressione della scocca laterale della smartphone, e grazie alla funzionalità HTC Edge Sense si può interagire con lo smartphone in modo semplice e preciso.

Una leggera pressione fa aprire la fotocamera, una più lunga fa attivare l’assistente vocale.

Niente più tempo sprecato alla ricerca di icone o pulsanti sulla home: si solleva lo smartphone, si sorride e si fa una lieve pressione.

Con Edge Sense scattare foto, aprire Facebook o qualsiasi altra app, diventa molto più piacevole e intuitivo.

In più questa funzionalità permette di inviare più velocemente sms, dettare i messaggi anche mentre si corre, e la personalizzazione della compressione.

E come se tutto ciò non bastasse, Edge Sense si può utilizzare in quasi tutte le condizioni atmosferiche, pioggia e neve incluse, e anche con i guanti.

HTC U11 sfoggia uno schermo Quad Hd da 5,5 pollici, mentre il processore è lo Snapdragon 835. Il comprato mediale è formato da una fotocamera frontale da 16 Mp e una posteriore da 12.

Ha 4GB di RAM / 64GB di storage e 6GB di RAM / 128GB di storage.  La connettività è assicurata da dual nano SIM, Gigabit LTE, Wi-Fi ac (2,4 e 5 GHz), Bluetooth 4.2, NFC, GPS, USB 3.1 Type-C.

La Batteria è da 3.000 mAh con Quick Charge 3.0 e il sistema operativo (OS) è Android 7.1 con HTC Sense.

Non manca la certificazione IP67: HTC U11 è protetto dalla polvere si può immergere per mezz’ora a una profondità compresa tra i 15 cm e 1 m di profondità.

Anche il design è innovativo: lo smartphone ha una superficie di vetro liquida che, come fa sapere in una nota HTC, è stata ottenuta utilizzando la tecnica “Optical Spectrum Hybrid Deposition”, che si realizza  “attraverso la stratificazione di minerali preziosi altamente rifrangenti sulla cover posteriore del telefono che creano variazioni di colori a ogni movimento”.

Ovviamente è presente anche un lettore di impronte digitali, che troviamo nella parte frontale.

HTC U11 in Italia arriverà a giugno prossimo. Il costo? Partirà da 749 euro per il modello base.

Next Post

Pomeriggio 5, Barbara D’Urso e gli amori con molti anni di differenza

La recentissima elezione, a presidente francese, di Emmanuel Macron ha fatto moltissimo discutere, e mica per le sue idee politiche o per la svolta che vuole dare al paese che guida: Macron è sposato con una donna molto più grande di lui, Brigitte, 64 anni, una professoressa di teatro al […]