I cani non possono entrare ad Expo, ecco le parole della Lorenzin

Chi possiede un cane, oggi, non lo considera più semplicemente come un cucciolo da accudire ma come un membro della propria famiglia, come l’amico più fedele della propria vita da amare, coccolare e con cui intrattenere lunghe e piacevoli passeggiate. I cani ormai possono entrare ovunque, negli alberghi, nei ristoranti e proprio per tale motivo negli ultimi giorni sta facendo molto discutere la decisione presa dai dirigenti di Expo 2015, l’esposizione mondiale in svolgimento a Milano dal il 1º maggio al 31 ottobre 2015.

Nello specifico, secondo quanto espresso nelle regole d’accesso all’area dell’esposizione universale non è consentito l’ingresso ai fedeli amici a quattro zampe e tale decisione ha fatto infuriare diverse persone ma anche la celebre politica italiana, Ministro della salute ovvero Beatrice Lorenzin che è intervenuta con una nota firmata anche dal direttore generale della Sanità Animale e dei Farmaci Veterinari, Silvio Borrello, nota nella quale è stato chiesto al Commissario per Expo 2015, Giuseppe Sala, di rivedere tali regole.

“Vietare l’entrata ai cani all’area di Expo è una consuetudine limitante e non è in linea con il tessuto sociale delineatosi in Italia e nell’Unione europea negli ultimi anni. La tutela degli animali rappresenta uno dei fiori all’occhiello del nostro Paese. L’accesso ai cani è consentito secondo le norme anche nei ristoranti e negli alberghi, per questo il divieto di Expo stride”.

Nella nota la Lorenzin continua affermando “Impedire la partecipazione ad un evento pubblico a tante persone che, nel rispetto delle regole per la gestione degli animali nelle aree urbane, arrivano ad Expo con il proprio cane al guinzaglio, non appare come una decisione al passo coi tempi. Auspico in tempi celeri una revisione del regolamento sull’accesso ad Expo”.

Loading...
Potrebbero interessarti

La solitudine rende più esposti alle malattie

Tutti noi, almeno una vola nella vita, ci siamo sentiti soli o…

Depressione, patologia invalidante possibile richiedere Legge 104

Per anni considerato male oscuro, difficile da diagnosticare e da curare, sottovalutato…